Incubatore start-up nel porto di Rotterdam

Nel porto di Rotterdam Smits (Autorità Portuale di Rotterdam) verrà creato un incubatore di start-up innovative nel settore della logistica portuale: “vogliamo essere il porto più intelligente e innovativo del mondo”.

L’Autorità Portuale di Rotterdam ha lanciato un’iniziativa senza precedenti nel panorama portuale globale. Si tratta di PortXL, un innovativo incubatore di start-up con un programma di attività specificamente incentrato sul porto e sulle industrie legate allo scalo olandese. Il nuovo incubatore è alla ricerca di nuove imprese nei settori dei trasporti e della logistica, dell’energia, della chimica, della raffinazione e del trasporto marittimo. Le iscrizioni, via http://www.portxl.org, saranno aperte fino al 15 febbraio 2016 e il programma inizierà il mese successivo.

“Con PortXL – ha spiegato il direttore finanziario dell’Autorità Portuale di Rotterdam, Paul Smits – rafforziamo ulteriormente l’ecosistema di fronte all’innovazione del nostro porto e possiamo scoprire nuove imprese. Collegando le start-up con aziende leader, le portiamo in una vasta rete di esperti del settore. Con questo progetto attiriamo nella regione attività più innovative e mostriamo ciò che il nostro porto di livello mondiale ha da offrire. Dopo tutto, l’innovazione è fondamentale”, ha sottolineato Smits. Vogliamo essere il porto più intelligente e innovativo del mondo.

Il progetto, che si concentrerà su dieci sturt-ups, collaborerà con le aziende internazionali dell’Autorità Portuale come EY, Cambridge Innovation Center / Venture Cafe, Van Oord, Erasmus Centre for Entrepreneurship, Heineken, Innovation Quarter, Rabobank Count / First Dutch, Vopak, Damen, E.ON e Boskalis.

TítoloIncubatore start-up nel porto di Rotterdam
ArgomentoBusiness, Shipping
FonteInformare
We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

GDPR

  • Cookies Policy

Cookies Policy