Trasporto Aereo: Regolamentazione più severa per il trasporto delle Batterie al Litio

A seguito della decisione presa a febbraio dall’International Civil Aviation Organization’s (ICAO), relativa al divieto provvisorio  alle spedizioni di batterie agli ioni di litio imbarcate come cargo sugli aerei passeggeri, sei dei principali attori interessati hanno scritto ai vari governi interessati, ed a figure chiave in tutto il mondo, chiedendo normative internazionali certe sulla sicurezza per spedizionieri e per i produttori di batterie.

La lettera inviata ai ministri del commercio, dell’industria e dei trasporti, ai direttori dell’aviazione civile nei più grandi paesi di produzione e di esportazione di batterie al litio del mondo, è stata firmata dalla IATA, dalla US Rechargeable Battery Association (PRBA), dalla European Advanced Rechargeable and Lithium Battery Association (RECHARGE), dalla Global Shippers Forum (GSF) e dalla International Air Cargo Association (TIACA). La lettera chiede l’avvio di iniziative di cooperazione tra le varie giurisdizioni per affrontare il problema del trasporto delle batterie al litio prodotte in uno stato A, spostate oltre confine per essere spedite dal paese B. Le associazioni hanno chiesto sanzioni significative e pene detentive da imporre a coloro che eludono le norme. I firmatari della lettera sostengono che il divieto aumenta i costi della catena di fornitura globale dei beni di consumo, incoraggiando coloro che violano la legge per aumentare gli errori di etichettatura delle batterie, accrescendo ulteriormente i rischi per la sicurezza.

Tony Tyler Direttore Generale della IATA ha commentato:
“La sicurezza è la massima priorità del trasporto aereo. Le compagnie aeree, gli spedizionieri ed i produttori hanno lavorato duramente per stabilire regole che garantiscono che il trasporto delle batterie al litio possa essere effettuato in modo sicuro. Ma le regole sono efficaci solo se sono applicate e seguite da sanzioni significative. Le autorità di governo devono intensificare i controlli ed assumersi la responsabilità di regolamentare l’attività dei produttori e degli esportatori autorizzati. Eventuali abusi alle regole del  trasporto di merci pericolose, che mette a rischio gli aeromobili e la sicurezza dei passeggeri, dovranno essere perseguiti”.

George A. Kerchner, direttore esecutivo di PRBA, che rappresenta la maggior parte dei più grandi produttori al mondo di ioni di litio e batterie al litio-metallo, e fabbricanti di prodotti alimentati da queste batterie, ha dichiarato:
“Le azioni di una minoranza minacciano di minare la fiducia nel legittimi produttori di batterie e di prodotto. Questo è un motivo di grande preoccupazione per i nostri membri. Il divieto di spedizione di batterie agli ioni di litio a bordo di aerei metterebbe a rischio la vita di tante persone, rallentando la consegna di apparecchi medicali e compromettere la sicurezza di molti paesi perché un gran numero di applicazioni militari sono alimentati da batterie al litio”.

La IATA ed il PRBA hanno ripetutamente invitato i governi ad affrontare il pericolo rappresentato dall’intenzionale inosservanza delle norme internazionali da parte dei produttori e di spedizionieri non autorizzat , e di colmare le lacune giuridiche esistenti che impediscono le azioni penali contro i criminali seriali. La mancanza applicazione dei controlli sta aumentando la pressione sulle compagnie aeree e le autorità di regolamentazione per vietare unilateralmente tutte le forme di spedizioni batteria al litio da aerei. Ciò aggiungerebbe ulteriori costi alla catena di approvvigionamento globale e dei beni di consumo, e incoraggerebbe coloro che violano la legge ad aumentare gli errori di etichettatura delle batterie, mettendo a rischio i trasporti.

La GSF è d’accordo con questa visione e Alex Veitch, responsabile del Global Policy della FTA, ha detto:
“Noi sosteniamo che le normative esistenti, se rispettate consentono di raggiungere un livello accettabile di sicurezza per il trasporto delle batterie al litio via aerea. Queste regole devono essere efficacemente attuate e applicate per evitare pericoli agli aeromobili ed ai passeggeri. Le autorità di governo devono assumersi la responsabilità del controllo dei produttori e degli esportatori che violano le regole e devono emettere sanzioni penali severe per scoraggiare tali azioni”.
“Un divieto su tutto il trasporto aereo sarebbe inutile e penalizzerebbe i legittimi produttori di batterie e potrebbe danneggiare seriamente le imprese coinvolte. Il pericolo più grande va ricercato con l’aumento dei trasporti di batterie contraffatte e non conformi, prodotte dai produttori senza licenza. Queste raramente sono dichiarate in modo appropriato e per affrontare questo problema è necessaria la cooperazione internazionale e il coordinamento su larga scala delle attività di controllo”.

Fonte: Handy Shipping Guide